Ramirez e Quagliarella trascinano la Samp: Torino sempre più giù

 

TORINO  Comincia nel peggiore dei modi l’avventura di Moreno Longo sulla panchina del Torino. L’allenatore dei granata non dà la scossa che tutti si aspettavano e la Sampdoria vince 3-1 in rimonta con la doppietta di Ramirez che risponde all’iniziale vantaggio firmato da Verdi prima del rigore di Quagliarella con espulsione di Izzo che chiude i giochi. Primo tempo giocato su ritmi davvero bassi: le squadre non vogliono scoprire il fianco al contropiede avversario e l’unica occasione degna di nota è il tiro di Berenguer potente ma centrale che trova la pronta risposta di Audero. Nella ripresa il Toro passa in vantaggio dopo dieci minuti: Verdi sfrutta il buco clamoroso di Colley e deposita in rete sull’uscita disperata di Audero, trovando il primo gol in campionato e portando avanti i padroni di casa. La squadra di Ranieri prova a reagire e a venti minuti dal termine trova il pareggio con la splendida punizione di Ramirez, che dai sedici metri con una carezza telecomanda la sfera all’angolino, con Sirigu impietrito. Passano cinque minuti e si concretizza la rimonta, ancora con Ramirez che si ritrova la sfera sui piedi e calcia al volo centrando lo specchio. Al 33′ Izzo trattiene Quagliarella in area e per Valeri è rigore e cartellino rosso: dal dischetto il capitano doriano firma l’1-3 definitivo con cui la Sampdoria si porta a quota 23 punti in classifica, fermo a 27 un Torino ancora in crisi.

}