Show Cagliari: piegata la Samp all’ultimo respiro

 

Giovanni Falabella

CAGLIARI  Il sogno continua, piegata la Samp di Ranieri.  Succede di tutto alla Sardegna Arena nell’incontro valido per la quattordicesima giornata di serie A. Un Cagliari guidato da Nainggolan e dall’uomo che non ti aspetti, Alberto Cerri, porta a casa tre punti fondamentali che permettono di tenere il quarto posto in condominio con la Roma. Prima frazione di studio, Cagliari impreciso cui non basta tenere in mano il boccino del gioco per sfondare. Di contro una Samp ben chiusa dietro la linea della palla pronta a sfruttare le giocate in contropiede di Gabbiadini e Quagliarella. Ed è proprio in controgioco che nasce il vantaggio doriano, grazie ad un calcio di rigore per un fallo di Pellegrini ai danni Fi Gabbiadini, trasformato dal capitano Doriano. Nella ripresa la storia non cambia, i rossoblu cercano di fare la gara ma nel momento migliore vengono puniti da Ramirez.  Si scuote il Cagliari che accorcia con Nainggolan con un diagonale che si va ad infilare alle spalle di Romero.  Ma nel momento migliore arriva il 3-1 della Samp con un un destro al volo di  Quagliarella che batte Raffael  sul proprio palo. Dall’inferni al paradiso in un battito di ciglia. Esce fuori il carattere, l’anima  e il cuore. Joao Pedro,  firma una straordinaria rimettr la gara in parità. Finita? Manco per idea. Maran gioca la carta Cerri e proprio lui al 96esmo  con un Perfett colpo di testa su cross perfetto di Pellegrini, fa scoppiare di gioia la Sardegna Arena e un intera città.  Nonostante altri due minuti di recupero non si gioca più. Il Cagliari batte la Samp e ilsogno continua.  Grazie a questa vittoria il Cagliari torna al quarto posto in classifica, a pari merito con la Roma, ed estende il filotto di risultati utili a 12 match consecutivi mentre per la Sampdoria la trasferta sarda rimane un vero e proprio tabù: mai vittoriosa dal 2007. Le due squadre si ritroveranno in campo giovedì per il quarto turno di Coppa Italia, alle 21, ancora a Cagliari.

}