Domani Inter-Spal. Conte: “Cavalchiamo l’onda”

 

La vittoria in Champions ha caricato l’Inter che attende la Spal per continuare a tenere il passo della Juve. Conte non ha dubbi e parla chiaro.   “Sarei deluso se domani non dovessimo vincere. Dovremo fare grande attenzione anche perché dopo partite importanti come quella con lo Slavia Praga
può subentrare una forma di appagamento. E questo non deve succedere”. Antonio Conte fiuta il pericolo e cerca di tenere alta la tensione nella testa dei suoi giocatori. Dopo la bella notte di Praga in Champions, l’allenatore interista non vuole neanche contemplare l’idea di uno stop domani a San Siro contro la Spal: “È una squadra organizzata, che ha delle idee e con un allenatore bravo – ha detto Conte di Semplici durante la conferenza stampa della vigilia – Non penso a Roma o Barcellona. Penso alla partita di domani: l’obiettivo e’ uno solo, i tre punti, sapendo che si fatichera’. Dobbiamo cavalcare l’onda. Se i tifosi vengono allo stadio credendo di assistere a una passeggiata saranno smentiti. Ci dovranno sostenere ancora di piu”. Chi sta cavalcando l’onda è il tandem d’attacco nerazzurro formato da Lautaro Martinez e Romelu Lukaku: “Sono due giocatori in crescita, diversi da inizio stagione – spiega Conte – Stanno imparando a capire in che posizioni stare, c’è grande impegno da parte loro. C’e’ empatia ed entusiasmo, si respira un’aria positiva. Le difficolta’ avute per le assenze ci hanno cementato: ci hanno fatto capire che solo avendo fiducia nell’altro compagno si puo’ costruire qualcosa di bello e importante” ha detto il tecnico nerazzurro che poi conclude con un pensiero per agli ex “pezzi importanti” (Icardi, Perisic e Nainngolan) in prestito: “Il percorso in campionato e in Champions finora e’ stato a petto in fuori. Tutte le altre squadre hanno aggiunto qualcosa nelle rispettive rose. Noi invece abbiamo venduto tre pezzi importanti. Questo deve sorprendere. Siamo contenti per il loro rendimento in altre squadre, aspettando anche un ritorno economico. Pensiamo a noi”

}